Zincatura

Zincatura a Caldo

Zincatura

Le macchine puliscispiaggia “Metaljonica Divisione Macchine” vengono realizzati con profili grezzi decapati, predisposti di forature tecniche

per garantire alla zincatura di entrare all’interno dei profili, solo dopo vengono sottoposte a processo di zincatura a caldo, lo stesso è ritenuto il metodo più efficace contro la corrosione ad oggi conosciuto.

Il rivestimento, ottenuto per immersione in un bagno di zinco fuso alla temperatura di circa 450°C, garantisce una protezione duratura e molto resistente, ciò costituisce l’effetto della compenetrazione tra gli strati superficiali dell’ acciaio.

Il rivestimento che si forma sull’acciaio sia all’interno che all’esterno dei profili, non è semplicemente depositato, come avviene con le vernici o i rivestimenti elettrolitici (zincatura a freddo), durante l’immersione dei manufatti nel bagno, lo zinco si lega all’acciaio per mezzo di una reazione metallurgica, In questo modo, si determina la creazione di uno strato compatto di zincatura, che riveste completamente sia l’interno che l’esterno dei profili, in questo le macchine puliscispiaggia “Metaljonica Divisione Macchine”  risultano essere protetti con un duplice meccanismo: l’effetto barriera, dato dalla frapposizione dello zinco tra la superficie dell’acciaio e l’atmosfera aggressiva, e per protezione catodica, offerta dallo strato di zinco, che addirittura in presenza di una scalfitura avendo potenziale differente, si ossida al posto dell’acciaio.

Il rivestimento dato dalla zincatura a caldo può durare anche per più di mezzo secolo, realizzando una performance non eguagliabile da altri sistemi di protezione, ciò fa sì che le macchine puliscispiaggia zincate a caldo,  non richiedano manutenzione straordinarie per decenni.

La zincatura evita le spese connesse ai ripristini della protezione, che ciclicamente occorrono per le macchine puliscispiaggia protette con metodi alternativi, ad esempio la zincatura a freddo e la sola verniciatura.